"Ci è stato dato un Figlio" parte quattro


4)
Un sogno come un figlio non è per noi nutrire i nostri egoismi, rispondere ai nostri bisogni, un sogno come un bambino è per la vita. E’ il segno che la vita parla alla vita e si consegna al futuro noi dobbiamo dargli tratti umani, perché l’umanità, una città, un popolo abbia un futuro dal volto umano.
La Fraternità è questo figlio, un figlio che insieme abbiamo voluto nonostante il momento storico impasto di apatia, indifferenza, individualismo. In un momento di crisi un figlio è dare credito al domani, alla speranza, alla possibilità di portare avanti la vita. Abbiamo accolto la sfida e di questo dobbiamo esserne orgogliosi, sapendo che non è facile che ci avrebbe impegnato, ma questo figlio ci ha regalato sparsi nell’ anno momenti di stupore, di incredulità, di tenerezza, sorrisi che hanno fatto dimenticare momenti di scoramento, di stanchezza, di scoraggiamento….perchè la vita vale la pena ..e da senso a se stessa perché è amore disarmato come l’esserci di un figlio.

« Torna al blog